Terapie Gymna

Come scegliere il lettino da trattamento giusto per il tuo studio di fisioterapia

Stai avviando il tuo studio o stai cercando un nuovo lettino da trattamento per il tuo attuale studio, allora potresti non saperti orientare a causa delle molte opzioni disponibili sul mercato. Stai tranquillo: entro 10 minuti questo blog ti solleverà dall’ansia da scelta.

Caratteristiche necessarie e opzionali

Un lettino da trattamento ha molte varianti e diverse funzioni. Di seguito potrai leggere quali funzioni sono disponibili e capire quali funzioni scegliere. Per ragioni di completezza, le possibilità sono prese in considerazione da diverse prospettive, vale a dire da te come professionista, dal tuo paziente, dal tuo studio e naturalmente dal tuo budget. Prendi carta e penna e scrivi in due colonne le caratteristiche per te necessarie e quelle opzionali, poi dopo aver letto questo blog non ti resterà che procedere all'acquisto vero e proprio.

Prospettiva di trattamento: funzionalità

Il lettino da trattamento gioca un ruolo centrale e indispensabile nel trattamento. La qualità e il comfort per te stesso e possibilmente per i tuoi colleghi sono i presupposti per fare il lavoro di fisioterapista con piacere. Quindi prima considera chi userà il lettino da trattamento: solo tu o anche i tuoi colleghi? E quali specializzazioni sono coinvolte? Un fisioterapista geriatrico potrebbe voler lavorare con un lettino largo, mentre un terapista manuale potrebbe preferire un lettino da trattamento stretto. O scegli per la comodità di un lettino (più largo) con supporti laterali pieghevoli per combinare più specializzazioni?

Parti regolabili

I lettini da trattamento sono a due, tre o quattro sezioni e possono quindi essere messi in diverse posizioni. Quali opzioni ti piacciono? Posizione per lavoro posturale? Posizione di flessione per le ginocchia? Seduta longitudinale supportata per cui i piedi non devono poggiare sulla sezione testa? Oggi quasi tutto è possibile, anche in termini di controllo: manuale o elettrico, in un posto fisso o intorno al tavolo. L'operazione manuale non è necessariamente difficile o faticosa, ma il carico sulla sezione del lettino da regolare deve essere relativamente piccolo. Se non volete rendere le cose inutilmente difficili per il paziente, allora il comando elettrico è la scelta giusta. Inoltre, un comando accessibile da tutti i lati del lettino rende la manipolazione ancora più facile.

Regolazione dell'altezza

Per poter lavorare in modo ergonomico, il lettino deve essere regolabile in altezza. Ci sono due aspetti importanti da considerare. In primo luogo, esattamente quanto in basso e quanto in alto dovrebbe essere in grado di andare? Non si tratta solo dell'altezza tua o dei tuoi colleghi, ma anche delle tecniche di trattamento che pensi di usare. In secondo luogo, vuoi regolare l'altezza del lettino manualmente (idraulicamente) o elettricamente? Con un sistema idraulica con pistone a pedale non si dipende dall'elettricità, ma bisogna fare uno sforzo fisico per sollevare il lettino. Con un sistema elettrico ti risparmieresti questo sforzo. Se vuoi che sia ancora più facile, allora sul mercato è anche disponibile un lettino da trattamento con posizioni di memoria programmabili.

Mobilità, stabilità e cuscino di trattamento

Sceglierai un lettino da trattamento con o senza ruote? Le ruote rendono molto più facile la disposizione o la pulizia della sala di trattamento, ma allo stesso tempo possono rappresentare uno
svantaggio per la stabilità del lettino. Se per te, le ruote hanno un valore aggiunto, assicurati di controllare come viene garantita la stabilità del telaio.
E infine, quanto solido dovrebbe essere l’area di trattamento ? Scegli un cuscino morbido, per esempio per una comoda sessione di terapia dell'edema? O si tratta solo di assicurarsi che l’area sia solida, come in una manipolazione senza carico?
Se, nel frattempo, ti rendi conto che le esigenze delle varie specializzazioni o discipline di trattamento sono troppo distanti, hai naturalmente la possibilità di acquistare diversi lettini.

Prospettiva del paziente: comfort

Il lettino da trattamento non deve essere funzionale e confortevole solo per te, ma anche per il paziente. Per quanto riguarda la funzionalità, si tratta principalmente di un lettino a posizione bassa, per facile salita anche per i pazienti anziani o disabili. Quindi, quando si tratta del lettino regolabile in altezza, non guardare solo alle tue esigenze. In termini di comfort, il cuscino non deve necessariamente essere morbido, poiché ci sono altri modi per rendere confortevole un cuscino rigido. Si può scegliere il riscaldamento cuscini per esempio, ma anche i braccioli regolabili per una posizione prona rilassata. Con quest'ultimo, un supporto viso è anche un'opzione gradita. Se i tuoi pazienti si lamentano subito di quanto sia scomodo l’apertura viso, non affliggerti: un cuscino viso rimovibile e disinfettabile è disponibile. Comfort e igiene per il paziente, senza ostacolare le tue attività.

Visione dello studio: professionalità

Nella tua ricerca del lettino da trattamento giusto, considera anche le caratteristiche dello studio. Forse un lettino da trattamento di grandi dimensioni semplicemente non può essere posizionato nella tua sala di trattamento. O forse non hai una presa nel pavimento e non puoi nascondere il cavo sotto il lettino. Scegli un lettino con pompa idraulica o un lettino da trattamento con regolazione dell'altezza a batteria. In ogni caso, evita un cavo dal lettino al muro. Non solo non è sicuro, ma sembra anche disordinato, e un aspetto professionale e invitante è un requisito irrinunciabile ora che la concorrenza è sempre più accanita. I pazienti sono critici e spesso assertivi. Un'esperienza complessiva positiva è importante per la loro valutazione finale dello studio. Un lettino grazioso e pulito non dovrebbe certo mancare. Quindi pensa attentamente al colore dei cuscini e al colore e al materiale del telaio. Se vuoi dare al tuo lettino un po' di atmosfera in più, scegli un lettino da trattamento munito di luci LED sotto il telaio. Questo ti distinguerà certamente dai tuoi concorrenti.

La visione del proprietario: il budget

Ultimo ma non meno importante: il budget. Se il budget a disposizione non è (ancora) così alto, assicurati di tenere a mente che il detto “chi più spende meno spende” è una realtà. Per una (alta) qualità accessibile, si dovrebbe cercare il rapporto qualità-prezzo ottimale. Assicurati di avere informazioni affidabili sull’aspettativa di vita del lettino da  trattamento, presta attenzione alla lunghezza del periodo di garanzia e preferibilmente scegli un fornitore con un servizio post-vendita. Se non ne hai uno, e un pezzo si rompe o il lettino si consuma inaspettatamente in fretta, sei da solo. Questo vale anche se si sceglie un lettino da trattamento di seconda mano di una marca di qualità. Dopo tutto, niente è resistente all'usura. Assicurati di sapere quanti anni ha il lettino e quanto intensamente è stato usato. Ma anche con queste informazioni, l’acquisto di materiale usato è e rimane un rischio.
 
Infine, è importante ricordare che un lettino che non funziona come desiderato, o un cuscino del lettino in cattive condizioni e/o scomodo, sminuisce la tua professionalità e l'aspetto positivo desiderato. La fiducia del paziente in te e nel tuo studio contribuisce all'effetto del tuo trattamento. Meno fiducia, meno risultati e soddisfazione. L'ultima cosa che vuoi è perdere i pazienti. Forse non è un grosso problema, ma vuoi davvero metterlo alla prova?

Quali sono tutte le tue esigenze in sintesi?

Se tutto va bene, ora hai davanti a te una lista con tutte le caratteristiche necessarie e opzionali che vuoi per il tuo lettino da trattamento. Allora è il momento di comprare il tuo lettino da trattamento. Se hai ancora bisogno di aiuto nella scelta del lettino da trattamento migliore per il tuo studio, contatta un partner Gymna nella tua zona o fai la tua domanda qui.
 

Trova un rivenditore

Fai una domanda